Biografia - Biography

Antonio Locafaro

Alessandro Grazi è un pittore senese, attivo nel panorama artistico e culturale italiano che conduce una sperimentazione grafica e materica con grande spirito ironico e critico, risentendo frequentemente sia dei richiami dello Spazialismo che di alcuni aspetti del Futurismo.

L'artista utilizza dinamicamente lo spazio dell'opera come una pagina bianca su cui tracciare linee e segni grafici, disporre disegni ed immagini, intervallando il tutto con parole, frasi, tagli pittorici, unendo abilmente la ricerca visiva tipica del pubblicitario consumato con un'idea di più ampio respiro poetico.

Nelle opere di Alessandro Grazi spazio grafico e immagine si amalgamano perfettamente determinando una continuità visiva non scevra di una solida relazione dinamica, fatta da semplici principi percettivi, da una vivida sensibilità cromatica e da una marcata evidenza grafico-espressionista.

Inoltre, memore della lezione della poesia visiva e di certe forme di mailing art, l'artista conduce con grande senso ironico interessanti considerazioni sulla contemporaneità, sui sentimenti e sull'uomo in generale. Quello del pittore senese è un gesto dinamico che gioca con gli spazi, con le superfici e con le trame di colore attraverso un disegno deciso e una forte evidenza figurativa.

Nel 2007 ha avuto l'onore di dipingere il Palio di Siena dedicato alla Madonna di Provenzano con il tema del volontariato.


Alessandro Grazi lives and works in Asciano. He was born in Siena and is active on the Italian artistic and cultural scene with a graphic-tactile experimentation shot through with an ironic spirit, typical of his own character.

He is influenced by Spatialism and Futurism. The space of his work is experienced as a white page on which he traces marks and lines, drawings cadenced by words, phrases, and cutting of paintings which meld together graphics and advertising into an artistic and extremely poetic unicum.

Space and images are united perfectly to determine a visual continuity with a solid dynamic relationship and simple perceptive principles, as well as a vivid chromatic sensitivity and a marked graphic-expressionist impact.

Furthermore, with his hints of visual poetry and mail art, the artist expresses with great irony some interesting considerations about contemporary man, his feelings, and way of life. His painting is gestural because he plays with spaces, surfaces, and colour-weaving with a concise and sculptural layout.

In 2007 he had the honour of painting the Palio di Siena with the Madonna di Provenzano. He is widely appreciated and for many years has been seen in solo shows and in prestigious events.